Libro Bernard Hiller Presentation

L’actor coach di Hollywood Bernard Hiller presenta il suo rivoluzionario manuale alla Mondadori di Roma Tuscolana. Sarà presentata anche la preziosa guida per gli attori di Sergio Fabi.

Sarà presentata domenica 14 maggio 2017 alle 18.30 presso Libreria Mondadori di Via Tuscolana, 771 a Roma la versione italiana del rivoluzionario manuale “Il successo non è un caso” di Bernard Hiller, formatore dei migliori artisti di Hollywood e dei manager di tutto il mondo.
L’atteso appuntamento sarà preceduto dalla presentazione del libro “Come diventare un attore di successo” del giornalista cinematografico Sergio Fabi. Entrambi i manuali fanno parte della collana InteliBook dalla Inteli Edizioni diretta da Donato Ciociola. L’evento è organizzato con la collaborazione di Antonio Monaco, Massimo Colavito e la Film Theatre Academy.

Ad Intervistare gli autori saranno Laura e Silvia Squizzato (Rai 2). Alla fine della presentazione gli intervenuti potranno degustare la famosa Zizzona di Battipaglia prodotta dal caseificio “La Fattoria” in abbinamento con una selezione di prodotti tipici cilentani della organizzazione di produttori Terra Orti.

“Il libro di Bernard Hiller – ha scritto Brett Ratner (Regista di “X-men”) nella prefazione – vi aiuta a cambiare il modo in cui guardate alla vostra carriera e alla vostra vita. Vi mostrerà come raggiungere il vostro potenziale per avere successo e a vivere la vita che avete sempre voluto. Hiller con il suo metodo riesce ad individuare il blocco di un attore e ad aiutarlo a trovare un percorso per realizzare il suo sogno d’artista”.

Le tecniche insegnate di questo manuale rappresentano dunque elementi chiave molto importanti nel creare un artista di successo. Molti libri propongono una via temporanea verso il raggiungimento del proprio sogno. Il senso di questo libro è quello di fornire un modo di vivere, poiché, come dice l’autore “il successo non è un caso, il successo è uno stile di vita”.

Il manuale di Sergio Fabi si avvale della prefazione di Michele Placido e della postfazione di Carlo Verdone e contiene consigli di molti attori come Alessandro Siani, Raoul Bova, Claudio Santamaria, Valerio Mastandrea, Claudia Gerini, Francesca Neri ed altri 50 tra registi, attori, produttori e casting. Attraverso questi suggerimenti i ragazzi potranno conoscere il percorso giusto per non fare passi falsi in un mondo fatto di tante attese e poche certezze.

Gli autori:

BERNARD HILLER è nato a Buenos Aires, in Argentina, ha vissuto in Germania e si è trasferito a New York quando era giovane. Ha studiato con molti dei maestri più importanti di New York City. Le sue tecniche hanno rivoluzionato il mondo artistico. Egli ora allena i migliori artisti di Hollywood e CEO di tutto il mondo. I suoi metodi di “trasformazione del comportamento” hanno portato sorprendenti risultati negli ambiti della recitazione e del successo aziendale. Bernard ha lanciato la carriera di noti attori televisivi e cinematografici, tra cui Cameron Diaz. Le sue tecniche sono state presentate in spettacoli televisivi e riviste di tutto il mondo. Egli scrive per l’Huffington Post e il Daily Mail su come avere successo a Hollywood, negli affari e nella vita. Bernard Hiller allena attori sui set cinematografici e ripetutamente ottiene il “tutto esaurito” con le sue Masterclass a Londra, Roma, Amburgo, Mosca, Parigi, New York e Los Angeles.

SERGIO FABI Giornalista pubblicista e facente parte del Sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici italiani (S.n.g.c.i.) si occupa da anni di cinema, tv e teatro. Prima di diventare giornalista ha lavorato in molti settori dello spettacolo, dal management alla selezione di artisti. Scrive di spettacolo per l’agenzia di stampa Askanews, ha una rubrica su Ciak e collabora con molte altre testate scrivendo sempre di spettacolo e mai di gossip pur sapendo tutto di tutti, soprattutto prima degli altri. È “inoltre” il proprietario del sito Cinemotore che da più di 16 anni è diventato il punto di riferimento d’informazione per addetti al settore e appassionati che attendono con ansia e molto timore le sue recensioni e/o osservazioni “senza peli sulla lingua” che arrivano quotidianamente via newsletter a più di 50 mila email